Vai al contenuto

Il viaggio dell’eroe o dell’eroina

Il Viaggio dell’Eroe, anche noto come “monomito”, è un concetto teorizzato e popolarizzato da Joseph Campbell nel suo libro “L’eroe dai mille volti”. Questo modello descrive un archetipo narrativo universale che si ritrova in molte delle storie e miti di diverse culture. Campbell ha identificato una serie di fasi che compongono questo viaggio, caratterizzando il percorso tipico che un eroe o un’eroina compie nelle narrazioni. Ecco una descrizione più dettagliata delle fasi principali del viaggio dell’eroe:

  • Chiamata all’avventura: L’eroe inizia in un mondo ordinario, ma riceve una chiamata a intraprendere un’avventura o una missione. Questa chiamata può essere un invito a cambiare o un evento che forza l’eroe fuori dalla sua routine quotidiana.
  • Rifiuto della chiamata: Inizialmente, l’eroe può esitare o rifiutare la chiamata all’avventura, spesso per paura dell’ignoto o per senso di dovere o inadeguatezza.
  • Incontro con il mentore: L’eroe incontra un mentore che lo incoraggia, lo istruisce o gli dona oggetti magici per aiutarlo nel suo viaggio. Il mentore fornisce la spinta necessaria per superare le iniziali incertezze.
  • Attraversamento della prima soglia: L’eroe lascia il mondo ordinario e entra nel mondo dell’avventura. Questo è il punto in cui inizia ufficialmente il suo viaggio.
  • Prove, alleati e nemici: Mentre viaggia, l’eroe affronta una serie di prove, incontra alleati che lo aiutano e nemici da combattere. Queste esperienze lo preparano per la sfida maggiore che sta per affrontare.
  • Approccio alla caverna più profonda: L’eroe si avvicina al luogo della sua prova più grande, spesso una posizione o una situazione che ha grande importanza personale o simbolica.
  • Prova suprema: Questa è la fase centrale del viaggio dell’eroe, dove affronta la sua più grande sfida. La prova spesso richiede all’eroe di affrontare la sua paura più profonda e di usare tutte le abilità e le lezioni apprese lungo il percorso.
  • Ricompensa: Dopo aver superato la prova, l’eroe ottiene una ricompensa. Può essere un oggetto di grande valore, un segreto rivelato, o un’importante autorealizzazione.
  • Il Cammino di ritorno: L’eroe inizia il suo viaggio di ritorno al mondo ordinario, ma spesso con nuove sfide da superare.
  • Resurrezione dell’eroe: Questa è l’ultima prova dell’eroe, in cui affronta la morte o la sua paura più grande e emerge trasformato.
  • Ritorno con l’elisir: L’eroe ritorna nel mondo ordinario, ma è cambiato. Porta con sé una qualche forma di “elisir”, che può essere una conoscenza, un’esperienza o un oggetto salvato durante il viaggio, che può essere utile al suo mondo originale.

Il viaggio dell’eroe

Il Viaggio dell’Eroe è un potente strumento per analizzare e comprendere la struttura delle storie. È stato adottato e adattato in molti contesti narrativi, inclusi film, romanzi, miti e perfino nella pubblicità e nel marketing, dove la struttura del viaggio dell’eroe viene utilizzata per creare narrazioni persuasive e coinvolgenti.

Il viaggio dell’eroe: alcuni esempi

Ci sono molti esempi classici di storie che seguono il modello del Viaggio dell’Eroe oltre a quelli ben noti come “Star Wars” e “Il Signore degli Anelli”. Ecco alcuni esempi provenienti da varie culture e periodi storici:

L’Odissea di Omero: Quest’opera epica è uno degli esempi più antichi e influenti del Viaggio dell’Eroe. Ulisse, l’eroe dell’Odissea, affronta un lungo viaggio pieno di sfide e prove dopo la Guerra di Troia, per ritornare a casa da sua moglie Penelope.

Il Mito di Re Artù: La leggenda di Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda contiene molti elementi del Viaggio dell’Eroe, inclusa la ricerca del Sacro Graal. Artù stesso, dalla sua ascesa al trono a Camelot alla ricerca del Graal, esemplifica molte fasi del percorso eroico.

La Divina Commedia di Dante Alighieri: In questa epica letteraria, Dante intraprende un viaggio attraverso Inferno, Purgatorio e Paradiso. Lungo il percorso, affronta molte sfide, riceve guida e saggezza da Virgilio e da Beatrice, e alla fine ritorna trasformato dalla sua esperienza.

Moby Dick di Herman Melville: La narrazione della caccia ossessiva del Capitano Ahab alla grande balena bianca è un altro esempio di Viaggio dell’Eroe, con Ahab che affronta sia conflitti interni che esterni nella sua lotta con Moby Dick.

Aladino e la Lampada Magica: Questa famosa storia delle Mille e Una Notte segue il giovane Aladino nel suo viaggio, dalla povertà alla ricchezza, dal confronto con il male alla conquista dell’amore, grazie all’aiuto del genio della lampada.

Harry Potter di J.K. Rowling: Anche se moderno, questo è un esempio classico del Viaggio dell’Eroe nella letteratura contemporanea. Harry Potter passa attraverso molte delle fasi descritte da Campbell, dalla sua chiamata all’avventura a Privet Drive al suo confronto finale con Voldemort.

Spirited Away di Hayao Miyazaki: In questo film d’animazione, la giovane Chihiro attraversa un viaggio eroico attraverso un mondo magico, affrontando prove e crescendo personalmente per salvare i suoi genitori.

Il viaggio dell’eroe può essere adattato anche in una storia che riflette problemi reali e profondi, come il razzismo, l’ingiustizia e la perdita dell’innocenza, in un contesto non fantastico. To Kill a Mockingbird (“Il buio oltre la siepe”) di Harper Lee è un celebre romanzo che racconta la storia di crescita di Scout Finch in una piccola città dell’Alabama durante gli anni ’30. Sebbene non sia un racconto fantasy, la struttura narrativa segue molte delle tappe del Viaggio dell’Eroe. Scout, insieme a suo fratello Jem e al loro amico Dill, affronta una serie di sfide che culminano nel drammatico processo in cui suo padre, Atticus Finch, difende un uomo nero ingiustamente accusato di stupro. Attraverso queste esperienze, Scout impara lezioni importanti sulla giustizia, l’empatia e la complessità umana. Il suo viaggio dalla naïveté infantile alla consapevolezza sociale rappresenta un percorso di maturazione personale che incorpora molte delle fasi descritte da Campbell, come l’incontro con il mentore (Atticus) e la prova suprema (il processo e gli eventi correlati).

Questi esempi dimostrano come il viaggio dell’eroe sia un modello versatile e potente, applicabile a una vasta gamma di storie e generi, e come continui a influenzare la narrazione attraverso diverse culture e epoche.